Coronavirus pest control

Per maggiori informazioni 800 916272  o contattaci via email

Protezione Rentokil COVID-19

Emergenza Coronavirus: la centralità del Pest Control

In questo periodo cruciale governi, aziende e cittadini sono impegnati nel combattere la diffusione del contagio da Sars-Cov-2 limitando l’operatività quotidiana alle sole Imprese indispensabili per la sicurezza e il benessere della Società. Le attività di Pest Control sono state incluse tra quelle necessarie, per continuare a garantire il presidio contro eventuali infestazioni e contaminazioni derivanti dalla presenza di infestanti presso i siti dei Clienti.

Il blocco delle attività non è riconosciuto dagli infestanti che, anzi, vedono questa come un’opportunità per proliferare senza interferenza umana.

Per contenere le criticità durante l’emergenza determinata dal nuovo Coronavirus Rentokil lavora su diversi fronti complementari, forte della competenza maturata nel gestire le criticità di ogni livello nelle diverse regioni italiane. L’esperienza applicata nelle Regioni con un altissimo fattore di rischio ci permette di fornire le migliori risposte su tutto il territorio nazionale.

Servizi e competenze in prima linea

I nostri servizi sono fondamentali per molte aziende quali strumenti di protezione dai rischi provenienti dalle infestazioni. Le soluzioni di Pest Control sono indispensabili per molte organizzazioni al fine di:

    • rispettare le norme di igiene alimentare: sostenere la filiera al fine di avere un funzionamento di questa ottimale, minimizzando i rischi di contaminazione del cibo, dell’uomo e dell’arresto della produzione

    • garantire la sicurezza delle strutture di assistenza proteggendo i pazienti dalla presenza di infestanti dannosi per la loro salute e sicurezza 

    • proteggere dipendenti e merci nelle aree di produzione ancora attive e tutelare gli snodi logistici

    • supportare le facility companies

Trattamenti di Disinfestazione

I rischi durante il lockdown

Molte aziende hanno subito settimane di chiusura delle loro attività durante la fase di lockdown dovuta all'emergenza Coronavirus. Una misura che permette il contenimento dei contagi ma al contempo favorisce l'accesso indisturbato degli infestanti nelle aree meno frequentate, tra le quali vi sono sicuramente gli ambienti ad uso ufficio.
Oltre alle ripercussioni economiche che il Coronavirus ha imposto alla nostra società è necessario essere consapevoli del danno economico e produttivo che una infestazione ignorata e mal gestita può causare nella delicata fase di rientro all'operatività.

infestazioni critiche

Infestanti critici per la salute: come evitare ambienti poco igienici e malsani

Ignorare gli infestanti in un periodo cruciale come questo può essere una scelta molto grave. Gli infestanti si moltiplicano velocemente, se la loro diffusione non viene gestita correttamente la situazione potrebbe divenire irreparabile.

Agenti patogeni portati dai roditori

Virus

  • Bunyaviridae
  • Flaviviridae
  • Arenaviridae
  • Reoviridae

Batteri

  • Spirochaetes
  • Alphaproteabacteria
  • Gammaprobacteria
  • Fusobacteria
  • Basilli

Parassiti

  • Sporozoea
  • Cestoda
  • Trematoda

Scopri le malattie più comuni trasmesse da infestanti critici

I roditori, specialmente, possono provocare ambienti malsani e danni alle infrastrutture, bloccando attività produttive, e danneggiando asset aziendali.


  • Salmonella e Campylobacter

    Salmonella e Campylobacter sono batteri ampiamente presenti in animali domestici e selvatici e sono due delle quattro principali cause  a livello globale di malattie diarroiche, con 550 milioni di nuovi malati ogni anno.


  • Dengue

    Il Dengue virus colpisce dalle 100 alle 400 milioni di persone ogni anno, con un tasso di mortalità inferiore all'1% se diagnosticato precocemente e curato adeguatamente. Il virus contratto in forma grave, se trattato adeguatamente, ha un tasso di mortalità del 2% -5%, ma,  se non trattato, il tasso di mortalità arriva fino al 20%.


  • Leptospirosi

    La Leptospirosi è probabilmente una delle malattie più rischiose in quanto presenta sintomi simili a COVID 19 nelle fasi iniziali. I morti nel 2018 sono stati 800 ed ha un tasso di mortalità riportato dell’1-2%.


  • La febbre Spirillum e il Streptobacillus moniliformis

    La febbre Spirillum e il Streptobacillus moniliformis sono per lo più presenti in Giappone, negli Stati Uniti, in Europa, Australia e Africa, e sono trasmesse dai roditori.  I casi non trattati hanno un tasso di mortalità fino al 10%.


  • Malattia di Lyme

    I casi di Lyme (borreliosi di Lyme) segnalati ogni anno dai CDC (Centers for Disease Control and Prevention) negli Stati Uniti sono circa 30.000 ogni, mentre in Europa sono stati segnalati più di 360.000 casi nel corso degli ultimi 2 decenni.


  • Virus del Nilo Occidentale

    Il virus del Nilo occidentale fa parte della famiglia dei flavivirus e viene trasmesso principalmente attraverso le punture di zanzare infetta. L’80% delle persone infette non mostrerà alcun sintomo, il 20% delle persone svilupperà sintomi  come febbre, mal di testa, dolori da stanchezza, nausea, vomito. Di rado si sviluppa con un’eruzione cutanea (sul tronco del corpo) e gonfiore delle ghiandole linfatiche. 

    Circa 1 persona infetta su 150 sviluppa i sintomi dell encefalite (infiammazione del cervello) o meningite (infiammazione delle membrane che circondano il cervello e il midollo spinale), le quale colpisce il sistema nervoso centrale.


  • Febbre emorragica Congo-Crimea

    La febbre emorragica Congo-Crimea è una febbre emorragica virale di solito trasmessa dalle zecche. I focolai di CCHF costituiscono una minaccia per i servizi sanitari pubblici e può portare ad epidemie con un tasso di mortalità che può essere anche molto elevato (10-40%).

Protezione per il settore alimentare

Grazie alle nostre ricerche di settore abbiamo constatato che il costo derivante da un’infestazione per le imprese può essere davvero significativo. Nella catena di approvvigionamento alimentare gli infestanti possono impattare su qualsiasi fase del processo produttivo, dall’arresto della produzione, alla perdita del cibo a causa della contaminazione o ancora danni ai macchinari. In un rapporto commissionato da Rentokil, il valore stimato delle perdite è stato di 8.000€ all’anno in media per azienda.
Scopri di più, cliccando qui sotto:

Perché scegliere Rentokil durante l’emergenza

L’igiene negli ambienti e la protezione da infestanti e agenti patogeni durante la parziale chiusura di aziende causata dal Coronavirus può essere gestita da Rentokil con azioni preventive efficaci, un controllo remotizzato sicuro, e opportune azioni di disinfezione e sanificazione

Disinfezione e Sanificazione

Disattivare la minaccia e rimuovere i rischi: questi sono i nostri obiettivi, grazie ad un servizio di Disinfezione perfezionato in occasione dell’emergenza Coronavirus.
Tecnici esperti dotati delle opportune misure di protezione individuale sono al servizio dei Clienti nel rispetto delle direttive date dal Ministero della Salute.

Pest management e coronavirus

Il Pest Management  lavora su diversi livelli per evitare le infestazioni in ottica preventiva grazie al monitoraggio costante effettuato da personale specializzato e dispositivi interconnessi. Una rete che permette agli esperti del Pest Control di tracciare qualsiasi attività ed intervenire prontamente. L’intervento rapido di risposta riduce i rischi associati e l’impatto legato ad una possibile infestazione. 
Scopri il servizio Pest Connect

Dove Siamo


Trova la tua sede di riferimento

Centro Italia

Sud Italia

Cerca


Maggiori informazioni...

Contattaci


Chiama il numero verde

Numero verde: 800 916 272

o compila il modulo sottostante. Ti contatteremo al più presto.

myRentokil