banner coronavirus desinfeccion

Per maggiori informazioni 800 916272  o contattaci via email

Sanificazione e disinfezione con Ozono

L’esplosione della pandemia riconducibile al virus Sars-Cov-2 ha creato una enorme richiesta di prodotti, servizi e tecnologie per la sanificazione e la disinfezione degli ambienti con l’obiettivo di contenere e contrastare la diffusione di Covid19. Per fronteggiare queste necessità, sul mercato sono state proposte tecnologie di ogni tipo, fra le quali l’utilizzo dell’ozono nella procedura di sanificazione, composto noto da tempo per le proprietà ossidanti nei confronti dei microrganismi (muffe, batteri), prodotto e distribuito da apparecchiature mobili.

Oggi l'argomento sanificazione è reso ancora attuale non solo dalle odierne necessità di abbattimento di virus e batteri pericolosi tramite disinfezione, ma anche dal continuo aggiornarsi di studi e direttive al riguardo. Rentokil, azienda specializzata nei trattamenti di sanificazione, continua il suo lavoro di aggiornamento ed allineamento alle direttive ministeriali a tutela delle persone e della loro sicurezza.

Contattaci

Sanificazione e disinfezione: inefficacia dell’ozono contro Covid-19

Una tematica tra le più dibattute riguarda i pro e contro della sanificazione ad ozono contro il Covid-19, in particolare a riguardo di implicazioni, efficacia e potenzialità.

L'ozono è attualmente sottoposto a valutazione all'interno del Regolamento 528/2012 Biocidi, in attesa di essere riconosciuto come biocida e quindi disinfettante. Le sue proprietà non sono al momento sufficienti a garantire l'adeguatezza dello specifico uso tecnologico come disinfettante nelle operazioni di disinfezione.

Questo non significa che l'ozono non sia un buon battericida e fungicida, utile in molte situazioni, ma essendo la sua efficacia come virucida ancora in corso di accertamento, questo non può essere definito efficace nei confronti del Covid-19. La direttiva ministeriale 5443 del 22 Febbraio 2020, infatti, non ha inserito questo trattamento tra quelli certificati per sanificazione/disinfezione contro Coronavirus. Rimane la possibilità di un uso per la sanificazione intesa come intervento di pulizia approfondita incluso in un contesto generale di ottimizzazione delle misure igieniche e microclimatiche, realizzato da parte di personale formato. 

Inoltre come indicato da ANID “sarebbe possibile approvare, e conseguentemente utilizzare l’ozono come P.M.C., laddove la società che detiene la titolarità dell’apparecchio per la generazione “in-situ” abbia presentato a livello europeo la richiesta di autorizzazione. Purtroppo tale percorso non risulta fattibile e quindi l’ozono dovrà per forza ottenere la registrazione europea di Biocida, senza la quale non potrà essere utilizzato come disinfettante.”

In un momento in cui garantire la salute delle persone negli ambienti comuni è di massima urgenza e di primaria importanza, Rentokil ha ritenuto indispensabile seguire le prassi incluse nelle direttive ministeriali, non applicando questa soluzione, ma concentrandosi solo su trattamenti raccomandati dagli Organi competenti. Come azienda abilitata, applichiamo a tutti gli ambienti procedure di disinfezione eseguite con prodotti virucidi autorizzati come P.M.C. (Presidio Medico Chirurgici)/Biocida, gli unici in grado di disattivare virus SARS-Cov-2. Successivamente al trattamento siamo in grado di rilasciare l’attestazione di avvenuta disinfezione secondo la vigente normativa.

In conclusione l'efficacia dell'ozono per eliminare la presenza di virus non è stata valutata in Europa, come indicato dal Ministero della Salute e, pertanto, non è inclusa nell'elenco dei biocidi autorizzati a eseguire tali trattamenti di disinfezione.

Per maggiori informazioni puoi consultare i documenti ufficiali di A.N.I.D e dell’ISS:

Effetti dannosi dell’ozono

L’ozono è un gas instabile a temperatura e pressione ambiente, ha un odore pungente caratteristico, e un colore blu, il cui utilizzo incontrollato dell’ozono può causare differenti danni alla salute e all’ambiente. L'inalazione può arrecare danni non indifferenti ai polmoni. Quantità relativamente basse, difficili da intercettare, possono causare dolori toracici, respiro corto, tosse, irritazione alla gola e ai polmoni. Inoltre, l'ozono può anche peggiorare le malattie respiratorie croniche come l'asma e compromettere la capacità del corpo di combattere le infezioni respiratorie. Gli effetti negativi sulla salute possono essere aggravati in caso di interventi fai da te, in quanto durante i trattamenti le concentrazioni di ozono non sono tenute sotto controllo. Inoltre, alla fine di ogni trattamento, occorre valutare se le concentrazioni raggiunte siano pericolose per coloro che dovranno rientrare nei locali trattati e, conseguentemente quale sia l’intervallo di sicurezza e se sia necessario o meno il controllo delle concentrazioni residue.

Pertanto, la diffusione dell’uso improprio di sostanze come l’ozono, oltre ad avere efficacia incerta ai fini del contenimento della pandemia in corso, rappresenta anche un rischio per la salute e per l’ambiente.

Altre informazioni

Dove Siamo


Trova la tua sede di riferimento

Centro Italia

Sud Italia

Cerca


Maggiori informazioni...

Contattaci


Chiama il numero verde

Numero verde: 800 916 272

o compila il modulo sottostante. Ti contatteremo al più presto.

myRentokil